Come risparmiare con gli Infissi di Ultima Generazione?

Pubblicato il: 29 Maggio 2020

Il risparmio energetico è ormai un tema di fondamentale importanza e trova applicazione in molti settori, per primo quello della costruzione edilizia con criteri “salva-ambiente”, che tutelano anche il portafoglio. Tra gli elementi che incidono maggiormente sulla dispersione di energia, troviamo proprio gli infissi, poiché molte abitazioni non hanno mai giovato di un ammodernamento. Oggi, infatti, prima di procedere a una ristrutturazione, si compie una vera e propria progettazione termica degli edifici, considerando l’esposizione, la struttura e l’utilizzo personale delle stanze; e inserendo nei rifacimenti gli infissi termoisolanti, fabbricati con materiali resistenti e tecniche innovative.

L’installazione di infissi moderni ha lo scopo di preservare la temperatura interna sia nella stagione fredda che in quella calda, favorendo un microclima stabile e quindi più salubre (si evita, ad esempio, il proliferare di muffe). Ma non è solamente questo il beneficio apportato dalle nuove finestre termiche; gli altri fattori che le rendono la scelta migliore attualmente disponibile sul mercato sono:

  • l’isolamento acustico, soprattutto in contesti fortemente compromessi dall’urbanizzazione,
  • l’incremento della sicurezza della casa,
  • il preservare l’immobile nel tempo,
  • la conservazione architettonica e il restyling

Come sono fatte le Finestre a Risparmio Energetico?

I profilati contemporanei sono composti per lo più da una serie di camere d’aria stratificate che proteggono dagli agenti atmosferici. I materiali più diffusi sono il PVC (PoliVinilCloruro, una delle materie plastiche di maggior consumo al mondo) e l’alluminio (costituito da leghe di silicio e magnesio, con basse percentuali di rame); ma anche il legno lamellare è molto apprezzato per l’aspetto più naturale che dà ai serramenti, nonostante la durabilità inferiore rispetto agli altri due.

Anche i vetri costituiscono un aspetto saliente, contribuendo al buon esito degli infissi a risparmio energetico. Optando per un doppio o un triplo vetro, il “fattore solare” riduce di molto la sua incidenza, ossia all’interno dell’abitazione entra una quantità di calore considerevolmente più bassa attraverso il vetro. Ciò consente anche di non disperdere, durante l’estate, il fresco interno creato dai climatizzatori. Inoltre, è da considerarsi un plus anche dal punto di vista della protezione della casa, poiché si può scegliere di inserire negli infissi di ultima generazione dei vetri antisfondamento.

 

Quanta energia risparmiamo esattamente installando finestre termiche?

Per rispondere a questa domanda occorre conoscere il concetto tecnico di trasmittanza termica, cioè il flusso di calore medio che passa (per metro quadrato) attraverso una struttura che divide due ambienti con differenti temperature. Il suo simbolo è “U” e si misura in W/m² K. Ma come si interpreta il valore della trasmittanza termica? Deve essere basso, proprio a significare la ridotta quantità di dispersione del calore e il maggiore isolamento degli infissi termoisolanti.

Detrazioni degli Infissi a Risparmio Energetico

I costi e la scelta degli infissi migliori per la nostra casa dipendono ovviamente da tanti fattori poiché, come abbiamo visto, per renderli veramente efficienti dal punto di vista energetico, occorre prima effettuare un’ampia valutazione sulle caratteristiche degli ambienti interni e del luogo in cui si trova l’edificio.

In attesa del compimento dell’iter attuativo del Decreto Rilancio del 19/05/2020, in cui è stato previsto un Ecobonus del 110% per la sostituzione di finestre e infissi in abbinamento a lavori di riqualificazione energetica, un elemento di grande utilità per tutti coloro che vogliono risparmiare sulla bolletta dell’energia ma anche sulle spese di ristrutturazione è la possibilità di usufruire dell’Ecobonus 2020. Quest’ultimo permette di detrarre dall’Irpef il 50% dei costi sostenuti per i lavori; l’importo della quota sarà identico per 10 anni consecutivi, ma lo sconto fiscale partirà dalla dichiarazione dei redditi del 2021.

I requisiti indispensabili per beneficiare del Bonus Infissi 2020 sono:

  • la sostituzione o modifica di infissi già esistenti;
  • la delimitazione tra ambienti riscaldati e non riscaldati;
  • la perizia di un tecnico iscritto ad un albo professionale che sancisca il corretto valore di trasmittanza adeguato secondo i criteri del Decreto Ministeriale;
  • l’immobile deve già esistere (ed essere accatastato) e possedere un impianto di riscaldamento al momento della sostituzione degli infissi;
  • il richiedente le detrazioni deve aver provveduto regolarmente a tutti i tributi relativi all’immobile.

Vuoi richiedere un preventivo su misura per la tua abitazione?

Selezioneremo per te le proposte personalizzate dalle migliori aziende della tua zona.



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!